- CLAAI Campania - https://www.claaicampania.it -

Green pass e nuovi criteri per i colori

Le regioni torneranno In zona gialla superata la soglia del 10% per le terapie intensive e del 15% per i reparti ordinari. Il 6 agosto entreranno in vigore le nuove regole sul Green pass esteso: servirà una dose di vaccino per i ristoranti al chiuso. Richiesta certificazione anche per fiere, congressi, concorsi, piscine, cinema, palestre. Chiuse le discoteche. Rimandate scelte per trasporti, lavoro e scuola. Stato emergenza al 31 dicembre

CAMBIANO I PARAMETRI PER I COLORI DELLE ZONE: la soglia viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni. Per la zona arancione, invece, le soglie salgono al 20% per le terapie intensive e al 30% per le aree mediche. Infine, per la zona rossa le soglie sono fissate rispettivamente al 30 e al 40%.

INCIDENZA – Resta 50 per 100mila abitanti l’incidenza per passare dalla zona bianca alla zona gialla ma da ora saranno determinanti anche gli indicatori ospedalieri cioè l’occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche.

DOVE SI ENTRA CON IL GREEN PASS – Il governo ha deciso che il certificato sarà obbligatorio per l’accesso a eventi sportivi, concerti, fiere, congressi, ristoranti e bar al chiuso. Il Green pass si potrà usare anche per accedere a cinema, teatri, stadi, piscine, palestre, concorsi, musei, sale gioco, parchi divertimento.

LE REGOLE PER I LOCALI IN ZONA BIANCA: Per occupare tavoli e per le consumazioni da seduti al chiuso dal 6 agosto bisognerà presentare il green pass. Questo accadrà in ristoranti, bar, pub, gelaterie, pasticcerie, caffè e altri luoghi dove si effettua attività di ristorazione con servizio al tavolo. Il green pass non sarà necessario per chi si siederà ai tavoli all’aperto, ma nemmeno per chi consumerà al bancone. Anche chi lavora all’interno dei locali dovrà essere in possesso del green pass, e quindi aver ricevuto almeno una dose del vaccino, oltre a dover continuare a indossare la mascherina. Lo stesso dovranno fare gli avventori quando si alzeranno dal tavolo, per andare in bagno, per ordinare o per altre incombenze. Resta previsto un numero massimo di sei persone per tavolo al chiuso.

LE REGOLE PER I LOCALI NELLE ZONE COLORATE: Secondo il decreto si potrà entrare con il green pass nei locali pubblici anche in caso di cambio di colore, “nelle zone gialla, arancione e rossa, laddove sia consentito e alle condizioni previste per le singole zone”. Per esempio, in zona gialla, dove si può andare nei bar e nei ristoranti al chiuso fino alle 18, chi vorrà consumare seduto al tavolo dovrà presentare il green pass. In zona arancione e rossa, invece, ristoranti, vinerie ed enoteche sono aperti solo per asporto e consegna a domicilio fino alle 22, mentre i bar sono aperti fino alle 18. 

DISCOTECHE – Nessuna riapertura in vista per le discoteche.

DA QUANDO ENTRANO IN VIGORE LE MISURE DEL GREEN PASS – Il Green pass entrerà in vigore a partire dal 6 agosto.

COME SI OTTIENE IL GREEN PASS – Il Green pass per accedere dal 6 agosto a numerose attività sarà valido per chi abbia ricevuto una dose di vaccino, abbia fatto un tampone negativo nelle 48 ore precedenti o sia guarito dal COVID nei sei mesi precedenti.

CAPIENZA EVENTI E SPETTACOLI – Il Consiglio dei ministri ha fissato le soglie al 25% di capienza al chiuso e fino al 50% di capienza all’aperto per gli eventi sportivi. Soglie che varranno anche per gli eventi culturali.

QUARANTENA – Il Green pass andrà anche a influire sulla quarantena. Chi sarà in possesso della certificazione verde, dovrà sottoporsi a un periodo di isolamento più breve di quello canonico.

STATO EMERGENZA – Confermata la proroga fino al 31 dicembre 2021.

Le imprese interessate, per qualsiasi ulteriori informazioni e per la redazione e invio delle domande, possono rivolgersi agli uffici della CLAAI Napoli – piazza Garibaldi 49 tel. 0815544990 mail claainapoli@claaicampania.it [1].